Julbo. La prova sul campo

Abbiamo interpellato utilizzatori professionali di occhiali da sole ad elevato potere filtrante, per comprendere a fondo gli elementi prestazionali che fanno la differenza.

monterosa j401126

Oscar Cametti è guida alpina CAI e parla anche a nome di molti dei suoi colleghi, che contribuiscono positivamente a fornire riscontri sulle prestazioni degli occhiali.
Sono guida alpina a tempo pieno e per me avere occhiali di alta qualità è una cosa indispensabile dato che passo molto tempo su percorsi e luoghi dove la luce solare è per lo più intensa, diretta ma anche riflessa, racconta Cametti, che non nasconde la soddisfazione di “aver provato finalmente gli occhiali Julbo sui quali ho trovato qualità di lenti e materiali molto elevata; è stato un primo passo incoraggiante che ha motivato me ed i miei colleghi scalatori, ad iniziare una collaborazione a stretto contatto con l’azienda per testare i vari prodotti specifici per la montagna”

Svolgendo l’attività di guida alpina, ho bisogno di lenti performanti per le diverse specialità e condizioni ambientali; quindi, lenti per luce meno intensa per arrivare a quelle con capacità di filtrazione superiore, usate a quote oltre i 4000 metri ; anche con uso intensivo nelle condizioni più estreme per la vista, come ad esempio l’esposizione verso forti riflessi della neve e ghiaccio, non ho mai avuto problemi e mi sono sempre sentito di consigliare gli occhiali Julbo a tutti i miei clienti.

race2 j4823114

La gamma dei prodotti Julbo è talmente ampia che riesce a coprire ogni necessità negli sport di montagna. Le lenti che io uso normalmente sono le Camaleon per le arrampicate e nelle zone dove la luce può avere intensità variabile, e poi la lente Spectron 3 utilissima per sciare in inverno o per volare in parapendio e la lente Spectron 4 per le mie gite su neve in alta montagna d’estate dove il riflesso solare è molto intenso. In caso di bisogno l’assistenza è sempre stata molto valida sia per fornirmi informazioni sul prodotto in riferimento alle occasioni di utilizzo, sia in caso di riparazione dell’occhiale, perché l’attività sportiva intensa mette a dura prova tutto l’equipaggiamento. Julbo è rapida nella presa in carico dell’ordine e le consegne sono sempre state precise e celeri.

stunt j4389114

Maurizio Scarparo è ottico di professione e atleta; può quindi fornire un quadro più ampio delle qualità degli occhiali Rx Trem di Julbo sulla base dell’esperienza di ottico di fiducia di molti sportivi. La lente Rx trem, ci racconta Scarparo, viene apprezzata dal cliente perché offre la possibilità di semplificare la dotazione degli accessori indispensabili come gli occhiali per chi ha bisogno di correzione visiva.

Il rischio di utilizzare lenti che per loro natura sono costose, in una attività in cui il prodotto può danneggiarsi, frena un poco la decisione di acquisto. Prevalgono comunque gli aspetti positivi del loro utilizzo, i vantaggi del peso, della perfetta calzata e visione correttiva, la chiarezza della risoluzione delle immagini grazie agli strati polarizzati delle lenti.

Non sempre la soluzione delle lenti a contato, abbinate alla lente solare è la migliore; l’ambiente, come ad esempio il vento, la polvere, l’acqua o la neve, il sudore.. sono elementi che penalizzano una LAC. In qualità di ottico che vuole consigliare al meglio il proprio cliente, trovo grande supporto dal materiale informativo consegnato da Julbo. Se il cliente è convinto di aver preso la decisione di acquisto ideale, i tempi di consegna sono sì importanti ma non fondamentali, ed e’ disposto anche ad aspettare qualche giorno in più. La politica di assistenza post vendita di Julbo ritengo sia strumento fondamentale in quanto rassicura il cliente di trovare sempre una soluzione adeguata in caso di necessità.

venturi j4703122

Pietro Traglio è anch’egli ottico di professione e atleta.

Da almeno 3 anni utilizza solo occhiali Julbo per attività sportiva e del tempo libero testando tutte le lenti e confrontandole nelle prestazioni per i diversi utilizzi. La visione perfetta che si ottiene con i filtri solari Julbo mi ha abituato ormai ad uno standard visivo elevato cui non rinuncerei. In particolare ho sperimentato l’utilizzo della lente zebra 2/4 per gite e gare di sci alpinismo come nell’ultimo Mezzalama, mentre ultimamente nel ‘ trial running mi trovo molto bene con Zebra light dove anche in condizioni di scarsa luminosità riesco a percepire molto bene pendenze e ostacoli. Nel tempo libero utilizzo lenti polarizzate categoria 3