QUALIMED, La rete vendita si moltiplica

DA SINISTRA: Giovanni Alibrandi (Sicilia, Calabria), Giovanni Paciocco (Marche, Molise, Abruzzo, Umbria), Massimo Onali (Toscana, Emilia Romagna), Riccardo Spallarossa (Responsabile Commerciale Qualimed), Andrea Pilon (Triveneto), Sandro Bresciani (Direttore Tecnico Qualimed), Fabio Balma (Piemonte, Liguria & Valle D’Aosta). (nella foto manca Vincenzo Parziale - Lazio, Campania)

Grande novità per l’azienda Qualimed, licenziataria esclusiva del marchio di lac cosmetiche Desìo. “A partire dalla metà di settembre, la nostra rete vendita sarà drasticamente potenziata con l’obiettivo di raggiungere quelle zone d’Italia che fino ad oggi abbiamo dovuto trascurare per motivazioni puramente logistiche” scrive in una nota Riccardo Spallarossa, responsabile commerciale Italia di Qualimed che avrà cura di coordinare, con la consulenza tecnica di Sandro Bresciani, il team appena nato.

Per le aree Piemonte, Liguria e Val d’Aosta l’incarico andrà a Fabio Balma, il Triveneto spetterà ad Andrea Pilon, l’Emilia-Romagna e la Toscana a Massimo Onali; Marche, Umbria, Abruzzo e Molise a Giovanni Paciocco; Vincenzo Parziale si occuperà di Lazio e Campania mentre Giovanni Alibrandi si occuperà di Calabria e Sicilia. “Ai nostri nuovi collaboratori chiediamo molto – continua Spallarossa- ma siamo sicuri di aver messo nelle loro mani un prodotto di qualità, in grado di restituire grandi soddisfazioni.” I nuovi rappresentanti avranno a disposizione un vasto assortimento di materiale vendita da proporre all’ottico: cataloghi di impatto sia per il professionista che per il cliente finale, trial box, gadgets accattivanti, espositori di vario formato. Inoltre, per soddisfare qualsiasi tipo di esigenza di comunicazione da parte dell’ottico, la rete di agenti potrà contare sul supporto continuativo del team marketing di Qualimed.

Tereza Uhrova, managing director dell’azienda, commenta in una dichiarazione: “Uno dei nostri obiettivi primari è senz’altro quello di potenziare la nostra presenza sul mercato italiano ma ciò dovrà avvenire secondo il principio di una distribuzione di qualità di cui ci siamo avvalsi finora. La scelta dei clienti da parte della nostra rete vendita non dovrà avvenire solo in base alla collocazione geografica ma tenendo in considerazione lo stile proposto dal punto vendita.”