Ferragamo, capsule di eyewear maschile con 4 talenti creativi

Salvatore Ferragamo dà vita a una collaborazione con quattro creativi – tre designer e un fotografo – per il lancio di ‘#ItalianExcellence’, una capsule collection di eyewear maschile per la primavera-estate 2019. In una serie di cortometraggi che saranno diffusi su tutti i canali digitali di Ferragamo, questi giovani talenti rivelano la propria filosofia professionale. Pur diversi tra loro, sono accomunati da una visione di “italian-ness” unica: come per Salvatore Ferragamo, la cultura, la lingua e la storia italiana si intrecciano a tutte le loro creazioni.

I quattro protagonisti del progetto ‘#ItalianExcellence’ sono: Derek Castiglioni, Francesco Meda, Rodrigo Izquierdo e Guido Taroni.

Paul Andrew, direttore creativo di Salvatore Ferragamo, ha affermato: “la famiglia gioca un ruolo fondamentale nella cultura italiana e oggi ho il piacere di accogliere nella famiglia Ferragamo quattro nuovi membri. Per creare questa capsule ci siamo ispirati a forme d’archivio degli anni ’50 e ’60 combinandole con materiali ultramoderni e con l’emblema della maison, il monogramma ‘Gancini’. Nasce una linea di prodotti, classici e contemporanei allo stesso tempo, che incarnano i valori dell’eccellenza italiana. Derek, Francesco, Guido e Rodrigo sono quattro giovani brillanti accomunati da una profonda connessione nel segno della cultura italiana”.

Castiglioni ha imparato il mestiere nel vivaio di famiglia sul Lago di Como, e i suoi studi di architettura gli hanno poi permesso di sviluppare uno stile unico, che sfuma i confini fra spazio esterno e interno. Nello short movie, ambientato in uno dei numerosi ”giardini segreti” di Milano, popolato di fenicotteri, Castiglioni contempla la vegetazione lussureggiante che costituisce la base della sua rivisitazione del design del paesaggio.

Dopo la laurea conseguita all’Istituto Europeo di Design di Milano, Meda ha seguito la tradizione di famiglia iniziata dal padre Alberto ed è uno dei talenti emergenti più interessanti nel settore. Ferragamo riprende Meda mentre esamina le materie prime fondamentali – pelle, tessuto e metallo – a partire dalle quali crea i suoi pezzi ispirati dalla teoria del ”design naturale”.

Dalla sua prima mostra pubblica nel 2009, a 21 anni, Guido Taroni ha costruito un ricco portfolio di lavori basati sull’armonia cromatica e sulla semplicità dinamica. Seguiamo Taroni per le vie di Milano in cerca di location che riflettano i valori intrinseci della sua filosofia creativa: una visione di ”italianità” costruita attorno a standard condivisi di eccellenza, integrità e qualità.

Rodrigo Izquierdo, designer d’interni. Nato a Barcellona, Izquierdo vive dal 2005 a Milano dove nel 2016 ha fondato il proprio studio di design. Nello short movie di Ferragamo, accompagna il pubblico a visitare il suo studio e condivide quello che per lui è il momento più emozionante della sua vocazione: l’attimo in schizzi e specifiche prive di sostanza, prendono forma e diventano realtà concrete e tangibili.

Copyright © 2019 AdnKronos. All rights reserved.