Ingrovision: il processo produttivo delle vostre lenti

Il processo di produzione delle lenti Ingrovision è oggi quasi totalmente automatizzato.

In questo speciale vivremo con Voi le varie fasi della filiera produttiva partendo dall’ordine dell’Ottico Optometrista passando per tutte le fasi di produzione e controllo qualita’ effettuati con macchinari e strumenti all’avanguardia.

Buon viaggio con Ingrovision!

Dopo aver ricevuto l’ordine dall’ottico, i tecnici Ingrovision inseriscono il calcolo nel programma di lavorazione e i laboratori di produzione assegnano il semifinito corrispondente.

Blocking:il semifinito viene rivestito da un film protettivo sulla superficie esterna e fermato con appositi blockers (organici o metallici) riutilizzabili e universali grazie ad un adesivo polimerizzabile ai raggi uv o ad una lega.

Milling (fresatura): un mandrino, in base ai parametri della lavorazione, fresa e tornisce il semifinito su tutta la superficie dando il potere della lente. Questa fase della lavorazione determina la qualita’ e la tipologia del prodotto finito. I software di ultima generazione sviluppati, collaborando anche con laboratori di ricerca universitari, utlizzano algoritmi sempre piu’ complessi e precisi. IngrovisionIngrovision riesceriesce, grazie agrazie a questoquesto, a proporre, a proporre un portafoglio di progressiveun portafoglio di progressive, multifocali, multifocali, bifocbifocali ali e lenti di ricetta e lenti di ricetta semsempre pre aggiornataggiornatoo con le piucon le piu’ moderne geomoderne geometriemetrie.

Polishing (lucidatura): in questo passagio produttivo la lente viene lucidata nella superficie interna mantenendo i parametri di lavorazione.

Engraving (incisione): la lente viene incisa con un laser uv (questo serve per le lenti progressive o multifocali che hanno un asse di riferimento o per un identificativo del prodotto finito)

De-blocking/cleasing (sbloccaggo e pulizia): le lenti finite sono separate dai blocker di lavorazione e pulite da una macchina pulitrice a spazzole.

Monitoring (controllo): la lente viene sottoposta ad un primo controllo approfondito del potere.

Coloring (colorazione): se la lavorazione lo richede la lente viene messa in bagni di colore per scurire con l’internita’ e la tonalita’ richesta.

Ultrasonic cleaning /hard coating (lavaggio ad ultrasuoni e indurimento): la lente viene pulita ad ultrauoni. Se e’ in materiale plastico, che e’ piu’ suscettibile ai graffi rispetto ad una in vetro minerale, viene indurita tramite una verniciatura ad immersione (questo processo toglie anche e le eventuali porosità). Il bagno di indurente cambia in base al materiale della lente.

Tempering (trattamneto ar): la lente viene sottoposta ad una lavorazione sotto vuoto di deposito di strati di antiriflesso tramite un processo di evaporazione termica (questi possono essere fino a 12) che rende la lente liscia trasparente e resistente all’acqua.

Quality assurance final ispection: un tecnico specializzato Ingrovision controlla la qualita’, i valori di prescrizione, il design e le microincisioni.
Se serve viene impresso il marking delle progressive o delle multifocali che hanno bisogno di un riferimento di asse orizzontale e verticale.