Damiani Occhiali, le cose fatte bene hanno e avranno sempre una storia

Le cose fatte bene hanno e avranno sempre una storia perché l’innovazione nasce dal saper fare del nuovo da una storia consolidata.

Siamo nel 1930, Altina Schinasi, designer creativa e innovativa, si annoia nel vedere sempre gli stessi occhiali. Come dare vita alla noia? Creare la linea Cat-Eye. Erano gli anni cinquanta, tutti volevano guardare il mondo con gli occhi di Peggy Guggenheim! Come? Attraverso gli eccentrici occhiali a Farfalla di Edward Melcarth disegnati espressamente per lei.

Anni 40. Talmente ergonomici che gli USA li distribuiscono ai militari. Talmente pratici che nel Regno Unito diventano il modello cult degli intellettuali. Di cosa stiamo parlando? Della linea Pantos detta anche Linea Oxford.

Siamo nel 1992, in un territorio eclettico, dove montagne dalle aspre pareti rocciose a precipizio sul mare si alternano a dolci declivi e piccole valli, dove i colli, punteggiati da borghi medievali in pietra, roccaforti e castelli, si espongono in netta contrapposizione ai piccoli paesi sul mare che sfoggiano una ridente paletta di colori.
Siamo nella Liguria di Levante, dove la Damiani Occhiali realizza montature frutto di un vissuto di profumi, luci, materie, colori e suggestioni, dalle forme che nel tempo continuano a fare la storia.

L’innovazione della Damiani Occhiali si concretizza quando all’armonia di un oggetto ergonomico, naturalmente estetico e funzionale, si aggiunge una caratteristica che scrive una nuova storia. Questo è il caso della linea di punta Damiani: MAS il modello che con un solo clic compie il passaggio da Vista a Sole.

Massima espressione della produzione Damiani Occhiali sono i Vista/Sole “MAS”e la linea “Donna”. Funzionalità ergonomia ed estetica vengono vengo qui espressi grazie all’opera di sapienti artigiani.

QUANDO LO SGUARDO PARTE IN VIAGGIO, UN VIAGGIO FANTASTICO
MAS 167, una linea pantoscopica, in un percorso tra l’intelletto e la praticità. Unisex, perché parla di un pensiero unico. Generoso nelle forme, vive cromie che rievocano viaggi dai colori della savana, delle lande, della natura e del pensiero profondo. Interessante il passaggio nella versione sole, dove il colore è protagonista. Disponibile in 4 colori: nero, tartaruga, blu melangiato e marrone melangiato.

USCIRE DAGLI SCHEMI IN UN BATTER D’ALI
MAS 168. Vezzosi punteggi sui lati dei ciliari spiccano il volo come un’estrosa e vivace farfalla, i colori riposano sulle superfici in stato di fervida armonia e ponderazione. La linea ampia, offre allo sguardo un’apertura che vivacizzato e illuminato si esprime in tutto il suo charme. Tono e profondità giungono nel passaggio al sole. Disponibile in 4 colori: nero, rosso, blu e tartaruga.

COME DARE VITA ALLA NOIA? INDOSSARE LA LINEA CAT-EYE
MAS 166 Cromie originali, superfici affusolate e morbide per uno sguardo da diva anni ’30. Sono simbolo di un’epoca che non vede tramonto nell’animo di donne sognatrici. 4 colori per questo occhiale Vista/Sole in puro acetato di cellulosa: tartaruga e nero con clip tono su tono, blu e rosso con clip maculata.

4 colori per questo occhiale Vista/Sole in puro acetato di cellulosa: tartaruga e nero con clip tono su tono, blu e rosso con clip maculata.

MAS ST9 – la linea è la stessa del 166, ma preziosi strass, posti ai margini dei ciliari trasformano questa montatura in un oggetto che mette in scena una personalità estrosa ed eccentrica che ama apparire. Microsferiche lavorazioni superficiali del frontale, in un gioco di ombre e volumi, ne accentuano l’effetto. Quando si veste da sole, l’estro, diventa affascinante mistero.
4 colori per questo occhiale Vista Strass in puro acetato di cellulosa: nero, tartaruga, blu e viola.