ROM, keratograph 5M di OCULUS

Keratograph 5M di OCULUS è una rivoluzione nella topografia e nello screening per i disturbi dell’occhio secco. La sua telecamera a colori ad alta risoluzione e il variatore di ingrandimento integrato aprono prospettive completamente nuove nell’analisi professionale del film lacrimale.

È possibile trovare in modo rapido e affidabile la causa della sindrome della secchezza oculare grazie al JENVIS Pro Dry Eye Report, che diventerà la vostra routine prima di ogni esame refrattivo per misurare, senza l’applicazione di fluoresceina, la stabilità e il tempo di rottura (NIKBUT) del film lacrimale (TF-Scan).

La registrazione video (fino a 32 immagini al secondo) consente di studiare la diffusione delle particelle del film lacrimale e di trarre conclusioni sulla sua dinamica e viscosità. Le alterazioni morfologiche del tessuto delle ghiandole di Meibomio possono essere rese visibili per mezzo del Meibo-Scan che, grazie ai vari ingrandimenti, esegue la meibografia esaminando sia la palpebra superiore che la palpebra inferiore.

Un film lacrimale intatto e un buon apporto di ossigeno alla cornea sono indispensabili per una lente a contatto confortevole. L’OxiMap  (opzionale) del Keratograph 5M rappresenta la trasmissibilità dell’ossigeno su tutta la superficie della lente morbida in diversi colori a seconda della potenza ottica, ed è facile da comprendere, anche per i pazienti.

Keratograph 5M è il primo strumento a offrire una definizione completamente automatica del rossore bulbare, grazie alla funzione R-Scan, la prima a documentare e classificare il rossore limbale e bulbare in maniera oggettiva, rilevando i vasi congiuntivi e valutando il grado di arrossamento.

Le alterazioni corneali come il cheratocono possono essere rilevate in una fase precoce, acquisendo dati precisi e affidabili, da valutare poi con lo specialista.

Tutti i dati sono generati da misurazioni senza contatto, valutati automaticamente e rappresentati in diagrammi che offrono una grande quantità di informazioni.