CSO, MS-39 Sirius

Nella prossima edizione del più grande evento fieristico dell’ottica ed optometria MIDO 2023 nel padiglione 3, stand F27 – G30, CSO si sta preparando a presentare il nuovo dispositivo MS-39 AS-OCT per l’analisi del segmento anteriore e della superficie corneale. All’interno dello stand espositivo CSO, all’evento saranno presenti i nostri specialisti di prodotto che presenteranno ai partecipanti, il dispositivo MS-39 AS-OCT.

Dalla lunga esperienza maturata in ambito oftalmologico, sono state sviluppate applicazioni di altissimo livello tecnico, attualmente impiegate con merito nel settore dell’ottica e della optometria. Il dispositivo MS-39 AS-OCT CSO combinando la tecnologia OCT e disco di Placido si rivela oggi il più avanzato per l’analisi del segmento anteriore dell’occhio. La nitidezza dell’immagine della cornea e l’accuratezza di misura delle sue caratteristica biometriche, sono le caratteristiche più attraenti e straordinarie per gli specialisti del segmento anteriore.

L’altissima risoluzione assiale 3,6 micron in tessuto si rivela idonea per la misura avanzata dello spessore del tessuto epiteliale corneale e delle sue variazioni, per l’applicazione delle lenti a contatto ortocheratologiche.

L’acquisizione tomografica del segmento anteriore del’occhio copre una larghezza di immagine di ben 16 mm, in base al meridiano selezionato. Questa caratteristica unitamente alla misura della profondità sagittale si rivela utile per l’applicazione delle lenti a contatto sclerali, consente inoltre la misura accurata del clearance lacrimale e della sua qualità.

Grazie alla caratteristica funzionale della sorgente di illuminazione a 840 nm in grado di penetrare attraverso le opacità della cornea, il dispositivo consente una misurazione più accurata delle sue caratteristiche biometriche, rispetto ai classici dispositivi scheimpflug anche in presenza di opacità corneale.

Non di minore importanza si rivela la misura del NiBUT per la valutazione oggettiva delle disfunzioni del film lacrimale. Questa funzionalità fornita dal dispositivo trova grande impiego nell’applicazione delle lenti a contatto in generale e per la prevenzione di intolleranze dovute al loro eccessivo utilizzo.