Rom, Oculus

OCULUS partecipa per la prima volta a Mido; un bel segnale di ottimismo e fiducia, di questi tempi. L’azienda tedesca è attiva dal 1895 ed ha una grande storia nel settore. Distribuita e conosciuta in tutto il mondo ha rafforzato di recente la presenza in Italia grazie alla distribuzione di R.O.M., in esclusiva per gli ottici.

Tra i tutti i prodotti OCULUS, un successo particolare riscuote il topografo Keratograph 5M. Questo strumento rappresenta il punto di riferimento nella topografia e, in particolare, nell’analisi della secchezza oculare. La sua telecamera a colori ad alta risoluzione e il variatore di ingrandimento integrato aprono prospettive completamente nuove nell’analisi professionale del film lacrimale. È possibile trovare in modo rapido e affidabile la causa della secchezza oculare grazie al JENVIS Pro Dry Eye Report, che diventerà la vostra routine prima di ogni esame refrattivo.

OCULUS Keratograph 5M con lo specifico software JENVIS Pro Dry Eye Report consente test avanzati per comprendere nel dettaglio la natura complessa della superficie oculare e del film lacrimale.
Partendo dai sintomi del cliente e basandosi sul risultato dei test del Keratograph 5M si osserverà:

La stabilità e il tempo di rottura del film lacrimale (TF-Scan)
La disfunzione delle ghiandole di Meibomio (Meibo-Scan)
L’apporto di ossigeno alla cornea (OxiMap®)
Il rossore limbale e bulbare in maniera oggettiva evidenziando i vasi congiuntivi e valutando il grado di arrossamento (R-Scan)

I dati sono generati da misurazioni senza contatto, valutati automaticamente e rappresentati in diagrammi che offrono una grande quantità di informazioni che vengono raccolte nel JENVIS Pro Dry Eye Report. I dati memorizzati e interpretati vanno a dare forma ad un piano di gestione individualizzato per ciascun paziente, di cui si possono monitorare i progressi.
Le alterazioni corneali possono essere rilevate in una fase precoce, acquisendo dati precisi, affidabili e riproducibili da valutare poi con lo specialista.