Transition. La lente intelligente alla luce

Transitions mette al centro del dibattito la qualità di vita del portatore: propone un’applicazione in grado di misurare quanto ciascuno di noi sia sensibile alla luce per aiutarlo nella scelta delle lenti

Ci sono argomenti che nel mondo dell’ottica e dell’occhialeria restano sempre in secondo piano, anche se molto più spesso di quanto accada dovrebbero essere uno dei centri d’attenzione. Un esempio sotto questo profilo è la sensibilità alla luce che troppo spesso viene sottovalutata quando invece dovrebbe essere uno dei punti di maggiore attenzione nella cura del benessere visivo. Proprio questo abito è divenuto un punto di riflessione per Transitions che ha deciso di affrontare e approfondire il tema della sensibilità alla luce del portatore.

Si tratta di un argomento fondamentale soprattutto considerando che negli ultimi decenni il nostro ambiente si è profondamente modificato rispetto al passato. Le generazioni odierne sono esposte, come mai prima era accaduto, all’emissioni di luci artificiali. Un dato che deve far riflettere visto che a conti fatti, oggi il nostro tempo trascorre per circa il 90% in ambienti chiusi. A questo si aggiunga che parallelamente sta crescendo l’esposizione alle luci LED e di conseguenza alla maggior incidenza del livello di luce blu e di brillantezza. Questo, tradotto in termini operativi, significa la messa in difficoltà del ciclo circadiano che ha il compito di sorvegliare il nostro ciclo di sonno e veglia, accrescendo la sensibilità dei nostri occhi alla luce. Conseguenza di questo cambiamento è che oggi circa nove portatori su dieci1 lamentano una certa sensibilità alla luce, oltre a stanchezza visiva associata ai classici problemi che questa comporta. Ci riferiamo al prurito, al punto di lacrimazione, alla ipersensibilità alla luce stessa, alla visione offuscata e molti altri sintomi che tutti conosciamo bene.

Queste situazioni di fastidio e di scarso benessere sono ben note a tutti, ma nonostante il fatto che siano conosciute, non vengono ancora approfondite come meriterebbero. Se poi a tutto ciò aggiungiamo che anche i dispositivi LCD e LED sono disturbatori della tranquillità operativa dell’occhio attraverso la luce Blu nociva emessa da tablet, smartphone, TV, PC ci si rende facilmente conto di come questo aspetto sia divenuto fondamentale nel benessere dell’occhio.

Non è quindi un caso se un numero di persone sempre crescente orienta i propri acquisti indirizzando le scelte verso prodotti in grado di fornire protezione anche dalle fonti di luce blu dannose.
Transitions è da sempre fra i principali studiosi del fenomeno e, proprio per questa sua sensibilità all’argomento, ha deciso di mettere a punto un test, consultabile anche on line, per verificare attraverso le proprie abitudini e i comportamenti legati alla vista quanto gli occhi di ciascuno di noi risentano dell’esposizione alla luce. Questo test, che è completabile in pochissimi minuti, permette – analizzando abitudini e comportamenti – di dare una misurazione alla propria sensibilità alla luce e a come intervenire nella scelta delle lenti. Questo strumento, disponibile per tutti, diventa particolarmente utile per i professionisti per dare una lettura precisa del livello di sensibilità alla luce del portatore e, di conseguenza, avere a disposizione un buon punto di partenza per la definizione della soluzione ideale legata alle proprie esigenze visive.

Tutto questo è possibile grazie all’ampia gamma di lenti Transitions: lenti intelligenti alla luce, che si adattano dinamicamente alle condizioni di luminosità durante ogni momento della giornata, sia in ambienti interni che all’esterno.

A guidare il portafoglio di lenti Transitions ci sono le ormai iconiche Signature® Gen8™, che si adattano con grande facilità a tutte le esigenze indipendentemente dal livello di sensibilità alle fonti luminose. Accanto a queste, nei mesi scorsi, Transitions ha lanciato la nuova famiglia XTRActive®, composta da due prodotti altamente innovativi: Transitions® XTRActive® New Generation e Transitions® XTRActive® Polarized™.

Ma cosa offrono in più, in termini pratici queste lenti al portatore?

Le XTRActive di ultima generazione sono state concepite per offrire una capacità di scurimento elevata e proprio per questo sono definite le lenti xtra-scure con xtra-protezione dalla luce2. Una caratteristica che non viene influenzata neppure dalla temperatura più elevata ed oltretutto in grado di ritornare allo stato chiaro ancora più velocemente3. È una lente perfetta per chi indossa gli occhiali per molte ore, ad esempio per chi trascorre molto tempo alla guida, visto che si attivano anche in auto4. A queste caratteristiche si deve poi aggiungere la protezione, anzi la xtra-protezione a raggi UV e luce blu nociva5.

La seconda novità, le XTRActive Polarized, sono state pensate per chi è molto sensibile alla luce e magari è esposto alla luce intensa o a situazioni in cui c’è riverbero che può provocare abbagliamento. Sono soluzioni ideali per chi vive molto all’aria aperta, magari svolgendo attività particolari come il trekking, la bicicletta, la barca. Anche nel caso delle lenti XTRActive Polarized, l’adattamento alla forza della luce è impressionante: le lenti passano dall’essere chiare (ma con un lievissimo tocco di colore protettivo) a xtra-scure6 e polarizzate7 in virtù della nuova tecnologia della polarizzazione dinamica. Grazie a ciò, offrono una visione nitida, potenziata nei dettagli e dai colori vividi8. Semplicemente, una visione Full HD in condizioni di luce intensa9.

È però evidente che anche l’aspetto estetico, oltre alla tecnologia, sia uno strumento significativo e di una certa importanza. Le lenti Signature Gen8 sono disponibili in sette differenti tonalità: zaffiro, ametista, smeraldo, ambra, grigio, marrone e verde grafite. Nel caso delle XTRActive New Generation, invece, è possibile scegliere tra marrone, grigio e verde grafite, cui si aggiungono le versioni con effetto specchiato disponibili a loro volta in sei colori. Infine, per quanto riguarda le XTRActive Polarized, la scelta è quella di puntare su una colorazione grigio iconico che ha il pregio di poter essere abbinata con molta facilità alla maggior parte delle montature anche colorate, senza alcuna incertezza.
1 Fonte: Studio condotto da IFOP nel 2016-2017 in quattro paesi inclusa la Francia
2 Offrono protezione nelle differenti situazioni di luce. Test effettuati con la metodologia standard di test di Transitions Optical, su lenti grigie, in policarbonato e 1.5, a 35°C, raggiungendo un livello di trasmissione pari a T<18%. Transitions Xtractive New Generation filtra fino al 34% di luce blu nociva in interni e fino al 90% di luce blu nociva in esterni. Luce blu nociva (380nm-460nm), misurata in interni a 23°, dietro al parabrezza, in esterni a 23° e a 35°, su lenti grigie, in policarbonato e 1.5.
3 Rispetto alla generazione precedente di lenti Transitions. Test effettuati su lenti grigie in differenti materiali a 23°C, raggiungendo un livello di trasmissione pari a T=70%
4 Test effettuati su lenti grigie, in policarbonato e 1.5, a 23°C dietro il parabrezza, raggiungendo un livello di trasmissione compreso tra T=18% e T=43%.
5 Le lenti Transitions bloccano il 100% dei raggi UVA e UVB e rispettano tutti gli standard riconosciuti a livello internazionale per il blocco dei raggi UV, così come calcolato utilizzando ANSI Z80.3, ISO 8980-3, EN 1836 and AS/NZS 1067. Transitions Xtractive New Generation filtra fino al 34% di luce blu nociva in interni e fino al 90% di luce blu nociva in esterni. Luce blu nociva (380nm-460nm), misurata in interni a 23°, dietro al parabrezza, in esterni a 23° e a 35°, su lenti grigie, in policarbonato e 1.5.
6 Rispetto alla generazione precedente di lenti Transitions Vantage. Test effettuati su lenti grigie in policarbonato, fino al 10% più scure a 23° C, fino al 5% più scure a 35°C.
7 Sulla base di test effettuati su lenti grigie in diversi materiali a 23°C secondo standard ISO 12312-1.
8 Fonte: Studio Quantitativo EcoOptics Limited – Prof. Nicholas Roberts sui benefici visivi delle lenti polarizzate, 2019/2020.
9 Visione ad alta definizione: nitida, potenziata nei dettagli e dai colori vividi.
Transitions, Transitions Signature e Transitions XTRActive sono marchi registrati, i loghi Transitions, Transitions Light Intelligent Lenses, GEN 8, XTRActive e XTRActive Polarized sono marchi di Transitions Optical, Inc. usati su licenza di Transitions Optical Limited. ©2023 Transitions Optical Limited. Le prestazioni fotocromatiche e la performance di polarizzazione sono influenzate da fattori quali temperatura, esposizione UV e materiale ottico della lente.